Coldiretti, in cinquemila a Latina per protestare

Il direttore di Coldiretti Latina, Saverio Viola

LATINA – Cinquemila imprenditori agricoli parteciperanno oggi a Latina alla manifestazione indetta da Coldiretti per denunciare le profonde difficoltà del settore. Oltre duecento trattori marceranno su Latina dove arriveranno anche ottanta pullman, centinaia di automobili.  Sono i numeri della manifestazione in programma nel capoluogo per la vertenza agricoltura.

IL PERCORSO – La manifestazione partirà intorno alle 10 dal Parco comunale di Latina dove si sono dati appuntamento i manifestanti. Da qui percorerrà viale XXI Aprile, Corso della Repubblica,  Piazza del Popolo e via Diaz sfino a raggiungere Piazza della Libertà.

I trattori, invece, si muoveranno dalla via dei Monti Lepini (Consorzio Agrario) per giungere in via Don Torello, attraversare prima viale Cesare Augusto e poi viale XXI Aprile, Corso della Repubblica, Piazza del Popolo,Via Diaz, con arrivo sempre in Piazza Libertà.

Aldo Mattia direttore regionale

“Chiediamo scusa nuovamente a tutti i cittadini-consumatori per i certi disagi che andremo a procurare – ha detto il direttore provinciale di Coldiretti Latina, Saverio Viola – ma siamo certi che comprenderanno le ragioni della nostra protesta. Una mobilitazione per una filiera tutta agricola e tutta italiana che Coldiretti Lazio ha voluto organizzare a Latina, uno dei centri più importanti a livello agricolo del Lazio e tra i più importanti del centro Italia”. Da ogni provincia gli imprenditori agricoli della Coldiretti arriveranno in massa a Latina.

“Una manifestazione vecchio stampo – ha commentato nei giorni scorsi il direttore regionale della Coldiretti Lazio, Aldo Mattia – perché l’agricoltura è  sull’orlo di una crisi irreversibile”.

La piattaforma della Coldiretti prevede varie punti per i quali si chiede l’intervento oltre della Presidente Polverini, anche atti definitivi e concreti agli assessori Birindelli (Agricoltura) e Mattei (Ambiente).

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto