Pontinia. “Marzia folle di gelosia, facebook non c’entra”. Luca Toppetta racconta la sua versione

Sullo sfondo la casa di Pontinia dove vivevano Marzia e Luca

PONTINIA – Un lungo colloquio con il suo legale per ripercorrere le ore prima dell’intervento chirurgico che lo ha salvato e ricordare quanto accaduto nella casa di Pontinia in cui viveva con Marzia De Barberi e in cui ha rischiato di morire per una coltellata al cuore sferrata dalla ragazza di 22 anni.

Luca Toppetta, sta meglio, al San Camillo di Roma dove si trova ricoverato e l’avvocato Angelo Testa lo ha incontrato nel reparto di Cardiochirurgia.  Luca ha spiegato che il motivo della lite culminata del gesto violento non sono state le foto su facebook come ha raccontato Marzia, ma una ragazza che aveva passato la serata con la coppia e di cui lei era follemente gelosa. La notizia è riportata dal quotidiano Latina Oggi. Nei prossimi giorni il giovane sarà ascoltato anche dal pm Marco Giancristofaro titolare dell’inchiesta per tentato omicidio aggravato dai futili motivi. Marzia intanto si trova rinchiusa nel carcere di Rebibbia. Nell’interrogatorio che si è svolto sabato davanti al Gip di Latina, Iansiti, ha detto di aver agito per difendersi dalla violenza di Luca che la picchiava e di non aver avuto intenzione di ferirlo gravemente.

Appuntamenti

<<< >>>maggio 2015
LLLGVDD
27282930123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Cerca Annunci

CERCA ANNUNCI PER PAROLA CHIAVE


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>