SVILUPPO RURALE DEL LAZIO
Il Comitato di Sorveglianza si riunisce a Fossanova

FOSSANOVA -E’ convocato per domani, giovedì 8 luglio, il Comitato di Sorveglianza del Programma di Sviluppo Rurale del Lazio: si svolgerà nella sala ex Infermeria dell”abbazia di Fossanova. Saranno presenti all’incontro Angela Birindelli, assessore alle Politiche Agricole e alla Valorizzazione dei Prodotti Locali del Lazio, Armando Cusani, presidente della Provincia di Latina. E ancora i Gruppi d’Azione Locale (GAL) della Regione Lazio, il cui PSL è risultato idoneo per poter ottenere le risorse finanziarie previste nel PSR. I GAL selezionati dalla Regione Lazio, con DGR n. 308 del 23 giugno 2010, sono otto. In rappresentanza della provincia di Latina ci sarà il GAL Terre Pontine, l’unico della provincia ad aver ottenuto il contributo pubblico stanziato dal Piano di Sviluppo Rurale. Il PSL Terre Pontine si sviluppa attraverso le misure dell’Asse I e dell’Asse III del PSR della Regione Lazio, con una spesa complessiva di € 7.368.937 euro, ed un contributo pubblico di € 5.082.937.

Un nuovo colpo messo a segno dal Presidente del Gal Terre Pontine, che è riuscito ad ottenere fondi molto importanti da destinare al comparto agricolo dei comuni ricadenti nel GAL. Le risorse finanziarie previste dal Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013 del Lazio per l’Asse IV – Leader sono pari ad Euro 39.325.091,00. Il Piano di Sviluppo Locale (PSL) del GAL Terre Pontine, fonda il suo principale intervento in strategie comunicative e di informazione per la valorizzazione e il potenziamento delle condizioni che favoriscano la competitività delle imprese locali, sviluppando nel contempo le condizioni che rendano il territorio sede per le scelte localizzative di nuovi servizi. Pertanto, il tema catalizzatore del PSL del GAL Terre Pontine è la qualità dell’offerta alimentare e territoriale, che consiste nel favorire lo sviluppo locale, sociale ed economico dei territori rurali ricadenti nel comprensorio del GAL. Le azioni che svolgerà il GAL nei prossimi mesi saranno molteplici e rivolte, in particolar modo, alla valorizzazione del territorio e dei suoi beni. Saranno rivolte ai fruitori di queste aree col fine di migliorare la qualità dei servizi ai visitatori, saranno sviluppate azioni di integrazione delle filiere col fine di potenziare il comparto dei prodotti e dei servizi agricoli; saranno presenti azioni rivolte alla diversificazione dell’offerta turistica e agrituristica per creare nuove opportunità di fruizione del territorio col fine anche di incrementare nuovi posti di lavoro. Infine, sarà preposta un’azione di comunicazione e promozione del territorio orientata a far convergere l’interesse del pubblico verso il territorio, per cercare anche di destagionalizzare i flussi turistici.

Durante la giornata di domani il Comitato di Sorveglianza accerterà l’effettiva attuazione del PSR e individuerà eventuali modifiche. Inoltre verificherà i progressi compiuti nella realizzazione degli obiettivi specifici del Programma, esaminerà i risultati raggiunti, in particolare nella realizzazione degli obiettivi di ciascun Asse, effettuerà delle valutazioni periodiche e se necessario proporrà eventuali adeguamenti che potranno migliorare la gestione del PSL di ciascun GAL col fine di renderlo idoneo ai bisogni del territorio.

EDY GIOIELLI A LATINA

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto