FESTIVAL A SCAURI
Sulla scogliera arriva Quella sporca trentina

SCAURI – Iniziano con Silvia Bolognesi le sperimentazioni di Quella sporca trentina, un festival poco incline ai cliché. Insoliti gli spazi delle manifestazioni, nuova la formula di finanziamento (pay per event) e soprattutto, nuovi gli artisti. Nessuno ha compiuto ancora i 40. Il suggestivo scenario notturno della scogliera di Scauri ospiterà il 4 agosto alle 22 le orchestrazioni di una compagine di 9 talenti. Guidati da Silvia Bolognesi, i virtuosi dell’Open Combo animeranno una serata di jazz sofisticato e trascinante.

Cinque gli appuntamenti in programma: si apre giovedì 4 agosto alle ore 22, presso Lo Scoglio, con il concerto jazz di Silvia Bolognesi, contrabbassista toscana di fama internazionale, che presenta un nuovo capitolo del proprio progetto Open Combo, “LARGE”.

Seguono due aperitivi letterari in spiaggia: venerdì 5 ore 19, presso il Lido I Delfini, con Fabio Genovesi, collaboratore di Rolling Stone, GQ, La Repubblica, Il Tirreno, Satisfiction, che presenta Esche Vive (ed. Mondadori), il suo secondo romanzo che cattura il lettore in un vortice narrativo trascinante. Sabato 6 alle ore 19, presso il Lido Il Vascello sarà la volta di Paolo Sortino, diplomato in canto presso il Saint Louis Jazz School e prestato a diverse professioni prima di affermarsi nel panorama letterario italiano. Sortino presenta Elizabeth (ed. Einaudi), il suo primo romanzo ispirato al caso Fitzel, “un romanzo nero, ipnotico, capace di trasformare un caso di cronaca in un mito senza tempo”.

Con la formula della ‘merenda letteraria’, domenica 7 alle ore 17, presso il Lido I Delfini, uno spazio sarà dedicato ai giovanissimi con la talentuosa Manuela Salvi, scrittrice, traduttrice e copyeditor. Grafica di formazione, Manuela presenta il suo ultimo lavoro, Scrivere libri per ragazzi (Ed. Audino).

La kermesse scaurese si chiuderà con il cinema, domenica 7 alle ore 22, presso il Lido Mary Rock, dove saranno proiettati il cortometraggio di Emanuele Forte, La Comèdie d’un Jour e il documentario di Roberto Salinas e Maina Catucci, Una storia da ridere. Breve biografia di Mario Monicelli.

I promotori e gli Sponsor

Ideato e realizzato da un gruppo di “trentenni” del luogo in associazione con Jazz Flirt e col patrocinio del Comune di Minturno, il festival adotta una formula di sponsorizzazione innovativa denominata ‘pay per event’: gli esercizi commerciali finanziano l’appuntamento che si svolge presso di loro.

Sostengono la realizzazione degli eventi in cartellone: Algida, Autosoft, Biper Bevande, Euro Installazioni, lido I Delfini, lido il Vascello, live music pub Lo Scoglio, Motta, live music pub Mary Rock, Vapoforno Mancini. Contribuiscono inoltre alla promozione della manifestazione: Snap Navigazione, Tbt Communication, Gelosud, Lo Spicchio, Il Mondo di Mary, Libreria Tuttilibri, Dibo’ Casa, La Nuova Folgore, Mobili Romano, Oreste Barretta Fotografo.

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto