SFOGLIA IL MENU 

OPERAZIONE DEI CARABINIERI, 11 ARRESTI
Droga a Cisterna, presa la banda di San Valentino
Fatta luce sull’intimidazione ad un carabiniere

Share

Carabinieri in azione

LATINA – Undici persone sono state arrestate dai carabinieri in un’operazione scattata nelle prime ore di questa mattina. I militari del Comando provinciale di Latina hanno eseguito  un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale su richiesta della Procura nei confronti di 11 persone accusate a vario titolo di traffico di stupefacenti, danneggiamento seguito da incendio e porto illegale in luogo pubblico di materiale esplodente.

L’operazione, coordinata dal maggiore Andrea Mommo che dirige il  Reparto  Territoriale dei Carabinieri di Aprilia, prende le mosse da un’indagine avviata dai militari a Cisterna, nel quartiere popolare di San Valentino, a settembre del 2011. La zona alla periferia della città, era diventata centro di spaccio di stupefacenti e punto di riferimento per acquirenti di altri  comuni pontini e  della provincia di Frosinone.

Nei mesi delle indagini, la risposta del gruppo criminale alla pressione investigativa esercitata dai militari con arresti in flagranza e  con il sequestro di ingenti quantità di droga, è stata violenta e si è spinta fino all’intimidazione nei confronti  degli investigatori: l’auto di un carabiniere è stata bersaglio di un tentativo di incendio. Il mezzo era parcheggiato fuori dalla caserma, quando un motociclista lanciò contro l’auto una molotov. “L’atto intimidatorio si compì solo parzialmente   — ha spiegato il maggiore Mommo – perché l’autore scivolò a terra con la moto. L’auto fu danneggiata, ma non prese fuoco. Oggi sappiamo che su quella moto c’era  Claudio Amabile 49 anni di Velletri, esecutore materiale dell’intimidazione commissionata dal capo dell banda,   Gianluca Zuncheddu, volto noto alle forze dell’ordine. Sono due degli undici arrestati nell’operazione costruita grazie a oltre 13mila intercettazioni telefoniche  ASCOLTA IL MAGGIORE MOMMO AL MICROFONO DI ANTONIO BERTIZZOLO  audiomommo]

In carcere in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Latina Laura Matilde Campoli, sono fine quattro persone: Gianluca e Pasquale Zuncheddu, di 32 e 29 anni; Franco Iacomussi, 28 anni e Claudio Amabile 49. Sei persone sono state sottoposte agli arresti domiciliari ed una all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.
La banda del quartiere di San Valentino aveva organizzato una rete capace di gestire le piazze di spaccio di Cisterna, utilizzando un’unica utenza intestata ad un uomo incensurato ed utilizzata dai vari pusher in turno di giorno e di notte, aiutati da familiari che facevano da “vedetta”.
L’inchiesta ha consentito, nelle sue varie fasi, di trarre in arresto 14 persone, di deferirne in stato di libertà altre 8, segnalandone 17 alla prefettura di latina, nonché di sequestrare grammi 168 di cocaina, 171 di hashish, 164 di marijuana ed oltre 10.300 euro in contanti quale provento dell’attività di spaccio.

I reati contestati nell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari Laura Matilde Campoli su richiesta dei due magistrati Daria Monsurrà e Olimpia Monaco, sono oltre che a traffico di sostanze stupefacenti anche detenzione. Le altre persone che sono indagate e che sono agli arresti domiciliari sono: Luca Di Sabatino, classe 1977, Ugo Giacobone classe 1985, Massimiliano Massaro classe 1988, Alessandro Pau, classe 1990 e Stefano Pirazzi classe 1990. La posizione di questi ultimi rispetto a quella di tutti gli altri è marginale. I carabinieri sono riusciti a fare luce anche sull’attentato intimidatorio avvenuto a Cisterna nel novembre del 2011 quando all’indirizzo di un’auto di un carabiniere era stata lanciata una bottiglia molotov. Secondo le indagini il mandante sarebbe Gianluca Zuncheddu e l’esecutore materiale Claudio Amabile.

Cerca tra gli Annunci

CERCA ANNUNCI PER PAROLA CHIAVE


avatar Scritto da : A Radioluna dal 1999. Al microfono nelle edizioni della mattina.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei + = sette

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>