Anti droga

Latina, coltivatore di marijuana tradito dai Jack Russel: abbaiano troppo e arriva la polizia

La scoperta a Borgo San Michele: 13 cani di razza e 4 chili di piante di stupefacente

0 1181 6

Mariuana messa ad essiccare

LATINA – Tradito dalla passione per i cani, un uomo è stato arrestato dalla Polizia per detenzione a fini di spaccio di mariuana. I poliziotti sono arrivati a Borgo San Michele in casa di quello che sembrava essere un allevatore abusivo e invece hanno trovato in giardino e dentro casa, piante di erba stupefacente, alcune delle quali già essiccate e pronte per essere confezionate.

E’ stato l’abbaiare di ben 13 Jack Russel a richiamare l’attenzione di qualcuno che, non potendone più, ha deciso di chiamare il 113. I poliziotti durante il giro di perlustrazione intorno alla casa  circondata da un ampio giardino, hanno subito notato la coltivazione stupefacente ed esteso i controlli all’interno dove le piante raggiungevano i due metri “E’ per uso personale”, ha dichiarato l’uomo. Ma poi è saltata fuori una stampella in ferro che sorreggeva numerosi rami di marijuana essiccata, e all’interno di un armadio altri rami per un totale di grammi 257,82 di sostanza  (4 in tutto i kg di piante). C’erano anche svariate bustine e ritagli di cellophane, segno del confezionamento.

I cani invece, tutti rinchiusi in un’unica stanza, visitati dai veterinari della ASL  sono stati trovati in buone condizioni di salute, ma non avevano il micro-chip ed è scattata la multa . In manette FDR di 3 anni il cui arresto è già stato convalidato dal giudice.

Notizie in Primo Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *