Premio Mecenate dello sport “Varaldo Di Pietro”, Juri Chechi tra gli ospiti

L'evento, nato a Latina, si svolgerà a Roma, nel Salone d'onore del Coni

0 394 5

ROMA – Ci sarà anche il campione olimpico e testimonial dello sport italiano, Juri Chechi, tra gli ospiti del Premio Mecenate Dello Sport “Varaldo Di Pietro”, edizione 2017. Juri Chechi farà parte di uno straordinario parterre che vedrà, tra gli altri, anche la presenza del presidente del Coni, Giovanni Malagò, e numerosi altri esponenti del mondo dello sportivo e istituzionale. Sarà l’imprenditore di Latina, Giovanni Di Pietro, promotore del premio, a consegnare a Timothy Shriver Kennedy, Presidente mondiale di “Special Olympics”, il prestigioso riconoscimento nel corso di una cerimonia in programma giovedì 12 ottobre, alle ore 11,00 nella cornice del Salone d’onore del Coni, a Roma.
L’evento, nato a Latina, ha ormai assunto una dimensione internazionale e sarà presentato dal giornalista di RAI SPORT, Enrico Varriale. Saranno presenti anche il prefetto di Latina, Pierluigi Faloni, e il sindaco Damiano Coletta. Timothy Shriver Kennedy dal 2009 è alla guida del più grande movimento sportivo mondiale per atleti con e senza disabilità intellettive, diffuso in 169 Paesi. Special Olympics è stato fondato nel 1968 dalla madre di Timothy, Eunice Kennedy, sorella del Presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy e di Robert Kennedy: Timothy ha assunto la guida di Special Olympics continuando la straordinaria e meritoria opera di sua madre in favore dello sport come uno strumento di crescita che favorisce l’inclusione sociale. Proprio per questa sua intensa attività, il comitato promotore della “Fondazione Varaldo Di Pietro”, che da quest’anno presiede l’organizzazione del premio, ha deciso di assegnare il riconoscimento a Timothy Shriver.

LA MOTIVAZIONE – “Per l’eccezionale contributo fornito, a livello mondiale, alla diffusione della cultura sportiva intesa come momento di aggregazione e di sviluppo della personalità umana e della crescita sociale di ogni comunità e dei suoi singoli appartenenti. Sono di particolare merito i valori trasmessi dall’impegno sportivo di Timothy Shiver e dalla sua famiglia, valori capaci di fare dello sport un eccezionale strumento per abbattere barriere e superare pregiudizi a favore della integrazione sociale e culturale” Timothy Shriver Kennedy succede nell’albo d’oro del riconoscimento ad altre importanti figure, tra cui Massimo Moratti, Nerio Alessandri e, lo scorso anno, Claudio Ranieri.

IL PREMIO – Il premio è dedicato alla memoria di Varaldo (Aldo) Di Pietro, imprenditore di Latina, che con il suo impegno nello sport e nel sociale ha accompagnato lo sviluppo della città nei decenni seguenti al dopoguerra, segnando alcune tappe importanti nella storia sociale e sportiva della città ed a livello nazionale. Il figlio, Giovanni Di Pietro, anch’egli imprenditore, insieme alla sua famiglia, ha voluto creare questo importante riconoscimento che ha ormai assunto una dimensione nazionale, dando vita anche ad un’apposita Fondazione. Il Premio “Mecenate Dello Sport” nasce con il fine di assegnare riconoscimenti importanti e significativi a imprenditori, professionisti, atleti, dirigenti e uomini di sport che si siano distinti per aver sostenuto, promosso, finanziato lo sport nelle sue varie forme e manifestazioni, come insegnamento di vita e civile convivenza.

Notizie in Primo Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *