con Andrea Cellacchi

Un fagotto costruito con i Lego, così è nato un artista

Tre talenti pontini nel chiostro a Cori giovedì 12 luglio: fagotto, flauto e pianoforte

SERMONETA – Appuntamento nel Chiostro rinascimentale di Sant’Oliva a Cori giovedì 12 luglio (ore 21.30) per il Festival Pontino di Musica che accoglie tre giovanissimi talenti del territorio pontino, diplomati al Conservatorio di Latina e vincitori di premi e riconoscimenti internazionali. Sono i fratelli Andrea e Riccardo Cellacchi (rispettiva

mente fagotto e flauto), vincitori entrambi nel 2015 del Premio Abbado, e il pianista Leone Keith Tuccinardi, tutti e tre perfezionatisi all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e accomunati dalla passione per la musica da camera. In programma Fantasie e Divertimenti per duo o trio ispirati a famose pagine del melodramma.

Ad Andrea Cellacchi abbiamo chiesto di raccontarci com’è cominciata questa avventura e la collaborazione con il fratello

ASCOLTA ANDREA CELLACCHI A BUONGIORNO FESTIVAL

La serata si apre con un Duetto Concertato su motivi di Giuseppe Verdi per flauto, fagotto e pianoforte scritto sul finire dell’800 da Pietro Morlacchi e Antonio Torriani, quest’ultimo autore anche del brano successivo, un Divertimento su temi della “Lucia di Lammermoor” di Gaetano Donizetti per fagotto e pianoforte. All’opera francese guarda invece Paul Taffanel, nato a Bordeaux nel 1844, considerato tra i più grandi flautisti dell’800, che dà gran prova di virtuosismo con la Grande Fantasia su temi dall’Opera “Mignon” di Ambroise Thomas per flauto e pianoforte. Dopo una parentesi con il Trio in sol maggiore WoO n. 37 per flauto, fagotto e pianoforte di Beethoven, il programma si chiude guardando ancora alla Francia con un Duo Brillante dal “Guglielmo Tell” di Gioachino Rossini per flauto, fagotto e pianoforte scritto da un altro assai noto flautista francese dell’800, Jules Auguste Demersseman, insieme a Félix Berthélémy.

 

LA SETTIMANA PROSEGUE CON…

Dopo il debutto assoluto lo scorso anno a Sermoneta, torna anche quest’anno l’Orchestra dei Licei musicali italiani, felice realtà nel panorama pedagogico italiano formata dai migliori studenti dei licei musicali del nostro paese, invitati a Sermoneta per seguire un laboratorio orchestrale di più giorni. Il concerto che lo chiude è in programma sabato 14 luglio al Castello Caetani, ancora una volta diretto da Francesco Di Peri. Il giorno prima, venerdì 13, i ragazzi saranno protagonisti di un originale flash mob che porterà la musica in ogni angolo del borgo di Sermoneta.

 

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto