Apprezzamento per la Coiro da Moscardelli

L'ospedale Goretti di Latina

LATINA – Esprimo apprezzamento e stima per l’eccellente lavoro svolto dal Direttore Generale della AUSL, dott.ssa Ilde Coiro, insieme al vertice della direzione aziendale. Ilde Coiro lascia la nostra Azienda alla scadenza del suo contratto e come è naturale sarà sostituita da Direttore di fiducia della nuova Giunta regionale. Ilde Coiro ha diretto l’azienda sanitaria provinciale in una fase difficilissima con vincoli sul piano delle risorse e del personale. La necessità di attuare il risanamento del deficit sanitario nella Regione Lazio ha pesato gravemente in questi anni. L’AUSL di Latina è stata risanata passando da una perdita per 140 milioni di Euro del 2005 a 14 milioni di Euro per il 2009. Il risultato del risanamento poco importa ai cittadini se non viene garantito un servizio sanitario adeguato. In questi anni, la dott.ssa Coiro ha raggiunto risu ltati importanti dal punto di vista dell’ampliamento dell’offerta di servizi sanitari per i cittadini, ottenuti pur in presenza di un piano di rientro del deficit molto pesante. L’Ospedale Santa Maria Goretti è divenuto DEA di II Livello, ossia il primo ospedale con alte specialità fuori della città di Roma. La qualità e la quantità dei servizi è aumentata e i cittadini non sono più costretti a recarsi a Roma per ogni patologia significativa, con una perdita di risorse per la mobilità passiva che è stata in modo consistente riassorbita. I servizi e la strumentazione del Santa Maria Goretti sono di eccellente livello, insieme ad un patrimonio di professionalità di medici ed operatori sanitari di grande valore. La rete ospedaliera si è rafforzata e può oggi contare su tre grandi presidi ospedalieri che garantiscono un’offerta sanitaria migliore. E’ finalmente avviata e in parte realizzata la rete di servizi territoriali volta a garantire cure appropriate a diverse patologie, in passato tutte indirizzate nelle strutture ospedaliere. Pensiamo alle riconversioni delle strutture private e pubbliche in Presidi Territoriali di Prossimità, RSA, Day Hopsital, Hospice, poliambulatori, Day service, potenziamento della diagnostica. La riorganizzazione dell’AUSL è avvenuta in condizioni di difficoltà per le necessità del Piano di rientro che ha influito innanzitutto per le risorse del personale con il blocco del turn over, oltre a blocco della struttura commissariale per i nuovi ospedali, come quello del Golfo, su cui vi sono stati innegabili ritardi ma anche immotivate iniziative di paralizzazione. E’ chiaro che il personale in servizio, a causa del divieto di sostituzione del personale in pensione e del blocco di assunzioni, ha dovuto sopportare carichi di lavoro e disagi enormi e lo ha fatto con grande senso di responsabilità e spirito di sacrificio. Il risanamento dei conti della nostra Azienda AUSL consentirà alla nuova dirigenza di chiedere minori vincoli per personale e risorse per la strumentazione, visto che Latina non contribuisce più al deficit regionale. Molti sono i problemi da risolvere e le cose da migliorare a partire dalle liste d’attesa, tuttavia in questi cinque anni è innegabile un miglioramento netto della qualità e quantità di servizi sanitari: di tutto ciò sono grato ad Ilde Coiro e ai suoi collaboratori. Oggi, il Presidente Polverini, dopo aver annunciato in campagna elettorale che non avrebbe tagliato posti letto né chiuso i piccoli ospedali, ha accettato di essere Commissario di governo per la sanità del Lazio e di procedere entro il 31 maggio al Piano di riordino della rete ospedaliera che vedrà il taglio di 1300/1400 posti letto per acuti e la chiusura o riconversione di tutti i picc oli ospedali. Saranno, inoltre, tagliati 1600 posti letto di riabilitazione e lungodegenza. La nostra provincia non sarà toccata dai tagli poiché l’Azienda AUSL ha già provveduto a migliorare la rete e ad sostenere positive riconversioni. Tutto ciò grazie alla competenza e alla professionalità della dott.ssa Coiro, sempre motivata a dare un’impronta di forte di modernizzazione della sanità provinciale.

Riceviamo e pubblichiamo da

Claudio Moscardelli               
Vicecapogruppo PD Regione Lazio

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto