Fazzone: “Nessuna Pontida laziale. Annullato l’appuntamento a Fossanova”

Claudio Fazzone

LATINA – Rinviato a data da destinarsi l’appuntamento che avrebbe dovuto sancire l’avvio della “secessione” di Latina e Frosinone dal resto del Lazio. La Regione delle Province per il momento non si farà. Lo ha detto il leader pontino del Pdl, Claudio Fazzone in merito al progetto che ha visto da sempre in prima linea il presidente della provincia di Latina Armando Cusani, e ora l’omologo di Frosinone, Antonello Iannarilli. «L’elaborazione dei decreti attuativi del federalismo fiscale e la legge per Roma capitale daranno nuovo impulso alla riflessione su una possibile rivisitazione dell’assetto istituzionale del Lazio, che valorizzi e riequilibri le specificità territoriali, ma non è condivisibile – sottolinea Fazzone – la strumentalizzazione che qualcuno sta facendo di questi temi. Non c’è nessuna ‘Pontida lazialè – conclude Fazzone – l’appuntamento di Fossanova, che da anni vede riunirsi le province di Latina e Frosinone per fare il punto su problematiche comuni, è stato annullato per il giorno 17 maggio e rinviato a data da destinarsi».

I COMMENTI
– «Ho accolto con grnade apprezzamento l’annullamento dell’iniziativa di Fossanova previsto per il 17 maggio perchè si era creata una polemica francamente eccessiva», ha detto commentato il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. «ç’annullamento del giuramento di Fossanova è un passo avanti e non indietro verso la realizzazione del federalismo fiscale che non pu• certamente prevedere la nascita di due regioni, Lazio 1 e Lazio 2, un progetto inaccettabile quanto antistorico» è stato il commento del sottosegretario ai beni culturali Francesco Maria Giro.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto