Interrogati Luigi e Giuseppe D’Alterio: “Siamo innocenti”

Mof

LATINA – Sono stati interrogati oggi dal gip del Tribunale di Latina per rogatoria Luigi e Giuseppe D’Alterio, proprietari della LazialFrigo, società finita nel mirino di una vasta indagine della Dia di Napoli e della squadra Mobile di Latina perchè intimidiva con minacce e ricatti i commercianti dle Mof di Fondi per il trasporto di frutta e verdura da e per il più grande mercato ortofrutticolo d’Europa. I due, assistiti dai rispettivi avvocati, hanno rilasciato dichiarazioni spontanee professandosi innocenti. Sabato verrà ascoltata anche Melissa D’Alterio, la 29enne che è rinchiusa nel carcere romano di Reghina Coeli. Gli atti sono ora stati inviati al Tribunale di Napoli perchè competente in materia.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto