Loffredo con il Pdl? Aielli: “No, grazie. Le bandiere non servono”.

LATINA – “Credevamo che quella di Loffredo potesse essere “un’ipotesi possibile” di candidatura a Sindaco su cui discutere, se fosse stata capace di tenersi fuori dalle “candidature di bandiera” di questa o quella parte politica ed essere, così, rappresentativa delle fasce ampie della città.Tuttavia la discussione su Loffredo si è smorzata prima ancora di nascere, per quanto ci riguarda: l’annuncio dello stesso Loffredo che si dichiara organico al PDL alzando la bandiera di Nuova Area ed individuando in Conte la figura dalla quale farsi guidare, allontana da noi l’ipotesi. Il Sindaco di Latina deve essere, lui, guida, e non farsi guidare da nessuno”. Lo dice il coordinatore provinciale di Latina di Alleanza per l’Italia, Alessandro Aielli, dopo le interviste rilasciate dallo stesso Loffredo ai quotidiani La Provincia e Latina Oggi. Aielli, che aveva accolto con favore la proposta di Loffredo come candidato sindaco puntualizza: “Se pensassimo che una candidatura di bandiera sia la cosa giusta in questo momento, noi saremmo pronti ad alzare la nostra, ma riteniamo che la città abbia bisogno che la discussione sia portata su un piano di ampio respiro, sui contenuti e non solo sulle persone, se ce ne sono le capacità da parte dei quadri dirigenti politici. Invitiamo tutte le forze politiche ad una riflessione profonda e responsabile su questo punto, che riteniamo determinante per un dialogo costruttivo”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto