“Maroni e Fazzone non possono festeggiare l’operato delle forze dell’ordine per Fondi”

stefano pedica

FONDI – “Il ministro Maroni dovrebbe prendere atto dell’enorme errore di valutazione compiuto sulla vicenda relativa all’infiltrazione della camorra a Fondi, dell’intreccio tra consiglio comunale e mercato ortofrutticolo e dimettersi”. Lo ha detto il coordinatore laziale dell’Italia dei Valori Stefano Pedica dopo gli arresti di ieri e l’indagine della Dia di Napoli che ha portato alla luce un sistema di cartello tra mafia, camorra e n’drangeta per il commercio su gomma della frutta e della verdura, in particolare da e per il Mof di Pondi. “Abbiamo denunciato con forza, anche con gesti eclatanti, la presenza della camorra a Fondi e oggi finalmente un’indagine della magistratura ha dato ragione a me e al prefetto Frattasi – dice Pedica- che per primo aveva denunciato la cosa e che per tutta risposta è stato trasferito. Sulla questione Fondi Maroni ha responsabilità precise e, insieme con il senatore Fazzone, non ha alcun diritto di festeggiare l’operato delle forze dell’ordine”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto