Stagione Fita, ultimo appuntamento

Attori

LATINA – Chiude i battenti la 14° edizione della Stagione FITA che si svolge presso il teatro Armando Cafaro di Latna. L’ultimo appuntamento è con lo spettacolo “L’ospite gradito” che si terrà sabato 8 (ore 21) e domenica 9 maggio (ore 17:30) di Peppino De Filippo diretto da Dante Taddia.

LA TRAMA – Come sempre molto divertente vede il commendatore Gervasio Savastani, giunto alla soglia dei cinquantasette anni, vive un’esistenza agiata e tranquilla. Gli affari vanno bene, la figlia è in procinto di sposarsi, la moglie è serena. A rimescolare le carte, ecco piombare in casa un vecchio e carissimo compagno di scuola dal nome inquietante: Walter Sotterra! Gervasio si commuove alla sua storia di perseguitato dall’infamante marchio di menagramo e finisce per accoglierlo in casa con tutti gli onori. Ma prima il futuro genero si rompe una gamba, poi una nave con un prezioso carico fa naufragio, infine la ditta del commendatore va a fuoco, e intanto i fiori del giardino appassiscono… E l’ospite è sempre meno gradito.

ATTORI – Personaggi e interpreti In ordine di apparizione: Comm. Gervasio Savastani ANTONIO QUARTARARO; Teresa  sua moglie, ANNA MARIA PANNOZZO; Tina la governante, ADRIANA ORSINI; Rosina figlia di Savastani, SIMONETTA SCOYNI; Faustino fidanzato di Rosina, MAURO DE STEFANO; Spirito il ragioniere, BRUNO BOTTONE; Donati avvocato e amministratore, ANTONIO DANIELLO; Walter Sotterra amico di Savastani, ERNESTO PETRULLO; signora Vagli PINA TUFO; dottore Botola medico di casa Savastani, GIACOMO LANZA; Felice Sorridente, SIMONE FABIANI. Adattamento e regia DANTE TADDIA. Scene ALESSANDRO GIBSON; effetti sonori FLAVIO TADDIA; direzione di scena SILVIA CIOCCA.

RESOCONTO – Quella del teatro amatoriale è un’avventura durata circa otto mesi con avvicendarsi di undici compagnie che hanno presentato undici spettacoli. La Fita anche quest’anno ha raggiunto i soui tre obiettivi con la sua Stagione Teatrale: far conoscere il teatro amatoriale, portare più gente a teatro e non ultimo quello della solidarietà. Ben ventidue associazioni di volontariato hanno collaborato con la FITA portanto tanta gente a teatro e hanno ricevuto l’incesso dello spettacolo abbinato con l’associazione detratte le spese. Quest’anno per la prima volta tra le spese le associazioni di volontariato hanno pagato il fitto del Teatro Cafaro perché, per la prima volta in quattordici edizioni, il Comune non ha concesso l’uso gratuito del teatro. Una spesa questa che ha ridimenzionato di molto il contributo ricevuto dalle associazioni. Anche in questa occasione di sabato e domenica il volontariato è di scena. L’incasso dello spettacolo di sabato, sarà devoluto a favore della Fondazione Ricerca “FIBROSI CISTICA” e Associazione Laziale “FIBROSI CISTICA”, quello della domenica a favore dell’Associazione “DIAPHORA’ ” .

INFO – Per l’acquisto dei biglietti e per informazioni  è aperto il botteghino del  Teatro D’Annunzio venerdi 7 maggio dalle ore 16,30 alle ore 18 e i giorni di spettacolo al  Teatro Cafaro dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 17 in poi..  Per informazioni telefonare al  3335286125.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto