Usura. Cirilli: “Le denunce delle vittime aumentate del 40% grazie alla leggere regionale”

LATINA – “Denunce, arresti e condanne. Nell’ultima settimana il giro di vite delle forze dell’ordine nella lotta all’usura è stata a dir poco significativo. Un risultato importante, che di anno in anno vede aumentare il numero di denunce, e raggiunto grazie alla legge regionale antiusura che ha  permesso alle forze dell’ordine, alle istituzioni e agli organismi che operano nel campo come le fondazioni e le associazione, di agire con maggiore sinergia e di assestare un duro colpo alla malavita”. Lo dice  Fabrizio Cirilli, che ha promosso l’approvazione di quella legge . “Se  guardiamo indietro – aggiunge l’ex consiglire regionale –  prima del 2001, le denunce di usura erano pressoché inesistenti. Tra il 2001 ed il 2003 ho presentato ed entrata in vigore la legge sulla prevenzione e lotta all’usura nella Regione Lazio. Tra  il 2005 e il 2006 nel Lazio le persone denunciate per usura sono passate da 63 a 99, con un aumento quasi del 40%. Possiamo rilevare dunque, senza nulla togliere alla capacità investigativa delle Forze dell’Ordine, che l’introduzione nel 2001 di una specifica legge regionale in materia è stata fondamentale per rendere attuabile la normativa nazionale vigente e per poter far passare  nell’opinione pubblica il messaggio fondamentale che per combattere l’usura, denunciare conviene”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto