Aser, la Digos sequestra altri documenti

APRILIA – Agenti della Digos di Latina da questa mattina nella sede dell’Aser di Aprilia, la societa’ che avrebbe un contenzioso con il Comune per la riscossione dei tributi comunali e che fa capo alla holding Tributi Italia, sotto inchiesta da diverso tempo. 

SEQUESTRI – Gli agenti si sono presentati presso le sedi delle società Aser e Tributi Italia pronti a portare via gli oltre quaranta faldoni cartacei contenenti la banca dati e tutti i riferimenti dei contribuenti delle due società. Gli uomini della Digos di Latina, su ordine del sostituto procuratore Raffaella Falcione, hanno dato esito al sequestro scaturito dall’indagine che ha già portato all’iscrizione sul registro degli indagati con l’accusa di peculato Gianfranco Froio e Patrizia Saggese, gli amministratori delle due società che non avevano restituito al Comune di Aprilia, come imposto loro dal Tribunale civile di Roma, l’archivio dei dati relativi al servizio di riscossione dei tributi gestito in passato dalle due società. Il seuqestro di oggi trae origine tuttavia da una costola di una precedente indagine che ha già portato ad iscrivere sul registro degli indagati 20 persone tra i quali esponenti del consiglio comunale di Aprilia e responsabili delle due società.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto