Nexans scende in piazza. Filca Cisl: Latina comune più colpito dalla crisi

Nexans, tra le aziende che hanno deciso di chiudere

 

LATINA – Sta per cominciare in Piazza della Libertà a Latina la manifestazione organizzata dai lavoratori Nexans, in lotta ormai dal 14 Maggio contro la chiusura dello stabilimento di Borgo Piave I lavoratori continuano a chiedere l’intervento delle istituzioni del territorio e esortano i cittadini di partecipare ad una protesta che deve esser considerata di tutti, perché riguarda il futuro di tutti e le possibilità stesse di sopravvivenza di un territorio attraversato da una crisi del lavoro che non vede fine.

E un’analisi sulla attuale crisi economica è stata fatta dalla Filca Cisl del Lazio, il segretario generale dichiara: “Secondo i dati dell’Ance Lazio la provincia di Latina è stata la più colpita con un calo occupazionale del 10%, ed inoltre nei primi tre mesi di quest’anno la cassa integrazione è cresciuta a livello regionale rispetto allo stesso periodo del 2008 del 111%. Chiedo da parte delle istituzioni e dei politici di tutti gli schieramenti un impegno per avere quei finanziamenti necessari per far si che le opere possano essere realizzate. Il lungo elenco delle opere comprende tra l’altro l’autostrada Roma-Latina e l’adeguamento della strada statale 156 Monti Lepini”.

PROTESTA all’AVIOINTERIORS –  Ieri tensione davanti al cancelli dell’Aviointeriors, sull’Appia, dove gli operai protestavano per la mancata erogazione degli assegni di cassintegrazione. L’imprenditore Alberto Veneruso si era detto disponibile ad anticipare le prime mensilità, ma così non è stato

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto