Droga, presa un’altra banda che operava su Latina e Frosinone

Nuuova operazione antidroga  delle Questure di Latina e Frosinone. Le indagini coordinate dai Pubblici Ministeri dr. Rodolfo Sabelli e dr Tonino Di Bona della D.D.A. della Procura di Roma, sono state condotte dalla Squadra Mobile di Latina e dal Commissariato di P.S. di Formia, congiuntamente alla Squadra Mobile di Frosinone.

Gli elementi raccolti hanno consentito di accusare i 4 arrestati di associazione finalizzata allo spaccio di sostanza stupefacente. Si tratta di soggetti impegnati da anni nel traffico di stupefacenti dalla Capitale alle province di Latina e Frosinone, con un’estesa clientela cui assicuravano giornalmente rifornimenti di cocaina ed haschish. Durante le indagini sono stati sequestrati circa 2 kilogrammi di sostanze stupefacenti e tratte in arresto 6 persone.

In manette due italiani e due albanesi. Sono Antonio MURTINU (nato in Sardegna, 55 anni, domiciliato a Roma e specializzato nel rifornire di sostanza stupefacente prostitute e transessuali in attività anche sul litorale pontino), Renard HABILALIAJ  (41 anni, nato in Albania e domiciliato a Roma, vero promotore dell’organizzazione criminale, in grado di stabilire alleanze per lo spaccio di stupefacenti anche con esponenti delle cosche calabresi, oltre che con connazionali albanesi), Maurizio Moretti (nato e residente a Roma 48 anni, con un ruolo di collegamento tra gli arrestati e di contabile dell’associazione) e Jaho BITRI (nato in Albania nel 1979 e residente a Frosinone, dedito allo spaccio nel frusinate). 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto