Incidente sul lavoro, l’allarme del sindacato. Il cordoglio delle istituzioni

L'assessore regionale al lavoro Marinella Zezza

LATINA – “Continua la strage nei cantieri del Lazio. Dall’inizio dell’anno sono 4 gli operai che hanno perso la vita sul posto di  lavoro, tutti in provincia di Latina.  La nuova giunta regionale deve impegnarsi affinché incidenti mortali come quelli di oggi non debbano esserci più e deve porre il tema della sicurezza sul lavoro come prioritario”. Così in una nota il segretario generale della Filca Cisl del Lazio, Stefano Macale. “Chiediamo come Filca Cisl del Lazio alla nuova giunta regionale – prosegue – di far partire da oggi stesso iniziative concrete riguardanti la prevenzione nei luoghi di lavoro e una maggiore vigilanza attiva”.  Dal 1 gennaio 2003 ad oggi hanno perso la vita solo a Latina 22 persone.

IL CORDOGLIO DELLA PRESIDENTE – “Al di là del cordoglio e della vicinanza alle famiglie c’è anche l’impegno che la Regione che sta mettendo in campo per garantire maggiori condizioni di salute e di sicurezza”. Lo ha detto ad Omniroma il presidente della Regione Lazio Renata Polverini a margine dell’assemblea dei giovani di Confindustria a S. Margherita Ligure, commentando quanto avvenuto ad Itri. “Per quelle che sono le competenze regionali – ha continuato – stiamo formulando un pacchetto di misure che riguardano anche la questione dei controlli e delle ispezioni”.

L’ASSESSORE AL LAVORO – “Esprimo il profondo cordoglio per il tragico incidente sul lavoro che ha portato alla morte di due operai a Itri e la mia vicinanza all’operaio rimasto gravemente ferito in un altro incidente a Formia”. Lo afferma l’assessore al Lavoro, Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Mariella Zezza. “Quella della sicurezza sui luoghi di lavoro – sottolinea Zezza – è una priorità sulla quale la Regione Lazio si sta impegnando con provvedimenti su controlli e ispezioni, che vedano il coinvolgimento di più soggetti competenti in materia, ma anche in termini di prevenzione attraverso una efficace formazione professionale”.

Un cantiere sotto sequestro

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto