Scoperta a Latina una mozzarella “blu”, indagini della Polizia

LATINA – Mozzarelle blu, ieri sera una signora si è presentata presso gli uffici della questura di Latina con in mano un piatto di mozzarella appena tagliata, di colore blu, appunto. La donna ha detto di avere acquistato una confezione da 4 latticini un un centro commerciale di Latina e di averne già consumate due senza alcun problema, le altre invece erano infette dal batterio che causa il colore bluastro,  ed, è bene ricordarlo, non dannoso per l’uomo. Gli agenti e il personale specializzato della Asl hanno effettuato un sopralluogo nel centro commerciale e sequestrato cautelativamente 51 confezioni di mozzarella da 250 grammi con scadenza 11 luglio. La polizia ha poi acquisito la documentazione relativa alla partita di mozzarella avariata che sarà posta al vaglio dell’autorità giudiziaria per il reato di “vendita di sostanze alimentari non genuine”. I successivi accertamenti saranno svolti dalla scientifica. Diversi sequestri sono già stati eseguiti in tutta Italia, ma fino ad ora Latina non era stata interessata del problema.

MINISTERO –  Secondo il Ministero della Salute migliaia  di mozzarelle a marchio “Land” (vendute da Eurospin), “Lovilio” (vendute da Lidl) e “Malga Paradiso” (vendute da MD discount), tutte prodotte in Germania dalla ditta Milchwerk Jager Gmbh & Co sono state sequestrate. In una situazione in cui circa la metà delle mozzarelle vendute in Italia è prodotta con latte straniero o addirittura cagliate è importante – sottolinea la Coldiretti – la decisione del ministro della Salute, Ferruccio Fazio, di convocare d’intesa con il ministro per le Politiche Agricole, Giancarlo Galan, un tavolo tecnico per affrontare le problematiche legate alla tracciabilita’ della filiera e all’etichettatura degli alimenti”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto