Usura a Terracina, i sette al Gip: “Non siamo usurai”

TERRACINA – “Non siamo usurai”. Così i sette imprenditori di Terracina arrestati due giorni fa nell’operazione condotta dal Nucleo investigativo di Roma. Gli interrogatori si sono svolti nel pomeriggio di ieri nel carcere di Via Aspromonte a Latina. Davanti al Gip Nicola Iansiti sono comparsi Tonino e Pasquale Iannucci, Pietro Feuda, Giuseppe Votta, Erasmo e Roberto Percoco, Sergio Coccia. Tutti si sono dichiarati innocenti, ma non hanno risposto alle domande del giudice, tranne Coccia.

Intanto la Procura continua i riscontri sulla documentazione sequestrata: cambiali e altri titoli di credito. Sul registro degli indagati sono state iscritte altre 10 persone.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto