Villa Fogliano, apre al pubblico “La natura L’arte Il gioco”

 

LATINA – Apre al pubblico la mostra “La natura l’arte il gioco” a cura di Giorgio Agnisola. Il vernissage è fissato per sabato 26 giugno alle ore 18.00 a Villa Fogliano. Trenta installazioni artistiche, ispirate all’ambiente e al gioco dell’infanzia. Tra gli obiettivi principali: incentivare gli adolescenti e non solo alla creatività artistica, attraverso le installazioni che hanno come tema il gioco, l’ambiente e l’utilizzo di materiali a basso impatto ambientale. Nell’occasione verrà consegnato il primo “premio alla carriera” destinato annualmente ad un artista di rilievo, la cui arte costituisce un patrimonio indiscutibile nell’ambito della cultura del territorio.

L’esposizione è promossa dall’Associazione Foglianoarte, con il patrocinio della Provincia di Latina e dell’Ente Parco Nazionale del Circeo; sostenuta dal Comune di Latina, Servizio Ambiente, in riferimento ai progetti innovativi finalizzati al promozione della sostenibilità ambientale, nell’ambito di Agenda 21 Locale; ed è in collaborazione con l’Ufficio Territoriale Biodiversità del Corpo Forestale dello Stato.

La mostra, che resterà aperta fino al 1 agosto 2010, espone opere di: Lino Alviani, Minou Amirsoleimani, GiovanBattista Bianchi, Marina Buening, Giacomo Cavina, Giuseppe Coluzzi, Michele D’Alterio, Giuseppe Della Ventura, Mimmo Di Laora, Gabriella Di Trani, Fernando Falconi, Emilia Isabella, Loredana Manciati, Venanzio Manciocchi, Patrizio Marafini, Francesco Martelli, Andrea Martone, Rita Mele, Michele Peri, Nicoletta Piazza, Teresa Pollidori, Rosella Restante, Luciano Rubini, Elisa Santarelli, Antonio Toma, Angelo Tozzi, Ilia Tufano, Mario Velocci, Michele Volpe e Addis Pugliese.

Il 1 agosto, durante la serata di chiusura, l’associazione I Parchi Letterari Omero della Fondazione Nievo presenterà I viaggi sentimentali, percorsi di narrazione del territorio pontino, tra storia e letteratura. Nella stessa occasione sarà presentato il catalogo della rassegna, contenente testi e fotografie delle opere esposte.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto