“Dammi i soldi o ti ammazzo”. Carmine Di Silvio arrestato per estorsione

LATINA – E’ finito in manette questa mattina a Latina Carmine Di Silvio, vent’anni appartenente alla nota famiglia rom stanziale a Latina. Lo hanno arrestato i Carabinieri della Compagnia di Latina  nella sua abitazione. Alle 9 ha fatto ingresso nel carcere di Via Aspromonte. Si è reso responsabile di un’odiosa estorsione cominciata il 5 giugno quando in un pub ha avvicinato un ragazzo di 19 anni e, senza motivo, ha deciso di farne la sua vittima. Gli ha chiesto 300 euro, per ottenerli lo ha pestato, non contento ha inondato il suo cellulare di sms di minacce di morte. Il ragazzo, che non lavora, è riuscito a dargliene 150, lui non si è accontentato e approfittando dell’assenza dei genitori della sua vittima  lo ha scortato a casa e da qui ha prelevato altri 85 euro. Poi gli ha chiesto di procurare il resto, altrimenti sarebbero scattati gli interessi, 1000 euro per ogni giorno di ritardo.

Carmine Di Silvio

Il ragazzo letteralmente terrorizzato ha deciso a quel punto di raccontare tutto ai genitori, i Carabinieri sono dovuti andare a casa e scortarlo in caserma, tanta era la paura. Ormai non si fidava neanche più di uscire.

Il tenente Meo che ha condotto l’operazione invita a non temere, a denunciare. ASCOLTAaudiotenente meo 2 luglio]

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto