De Marchis: “la Tia è illeggittima”

Giorgio De Marchis

LATINA Continuano ad arrivare senza sosta le sentenze della Commissione Tributaria in merito alla illeggittimità dell’applicazione della TIA. “Proprio oggi – afferma Giorgio De Marchis Coordinatore comunale del PD – una Sezione della Commissione Tributaria ha accolto un ricorso avverso alla TIA, riconoscendo all’utente il diritto a non pagare la TIA e a vedersi applicata la Tarsu vigente nel 2006”. Per stessa ammissione del Commissario Nardone, esiste un problema serio nella gestione dei rapporti tra il Comune e la Latina Ambiente, un problema he si è aggravato con l’applicazione illeggittima della TIA della quale porta la grave responsabilità politica la vecchia maggioranza. “Mi sembra ovvio – continua De Marchis – che ci troviamo davantoi ad un problema di proporzioni notevolissime, sul quale è opportuno portare a conoscenza i cittadini che possono avere indietro centinaia di Euro”. Verrà allestito un vero e proprio centro servizi gratuito a disposizione dei cittadini che volessero presentare il ricorso per vedersi riconoscere l’applicazione della Tarsu, a partire da mercoledì 7 luglio dalle ore 16,30 alle ore 19,30 i cittadini potranno rivolgersi presso la sede del PD in Via N. Bonaparte 25 per ottenere una consulenza gratuita e compilare il modulo per il ricorso. “Dopo le battaglie vinte sui rimborsi e sull’IVA, che per il 2010 non verrà applicata in fattura – conclude De Marchis – ci accingiamo a combattere la battaglia più dura quella per il riconoscimento dell’illeggittimità della TIA e per l’applicazione dellqa Tarsu a partire dal 2006, una battaglia che diversi cittadinio già hanno vinto e che speriamo diventi patrimonio di tutta la città”. La sentenza è pubblicata sul sito www.giorgiodemarchis.it

Riceviamo e pubblichiamo da

Giorgio De Marchis

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto