Firmata la moratoria tra Ato 4 e Comuni della zona nord

 

La firma

LATINA – Nel corso dell’ultimo incontro promosso dall’Autorità dell’Ato4 e dei Comuni della zona nord dell’ambito territoriale, è stata firmata la moratoria tra la stessa Autorità ed i Comuni di Anzio e Nettuno. Armando Cusani, in qualità di Presidente dell’Autorità Ato4 – Lazio Meridionale, ha presentato i contenuti dell’iniziativa e le modalità di accesso alla stessa, facendo presente che la moratoria comporterà, tra l’altro, per gli utenti che ne facciano richiesta e che presentano una posizione debitoria nei confronti del gestore, l’abbattimento delle penali e degli interessi di mora dietro il rispetto di condizioni specifiche. “L’idea di base – ha dichiarato Cusani – è quella di lenire il disagio di utenze con particolari situazioni contrattuali e di debito nei confronti del gestore e, nel contempo, di fornire un migliore servizio con la garanzia di una bollettazione basata su consumi certi mediante rilevazione delle letture reali”. “Tengo a far presente – ha dichiarato il sindaco di Anzio nel corso dell’incontro – che la moratoria è iniziativa quanto mai opportuna in due Comuni quali Anzio e Nettuno per via delle particolarità di tali territori che hanno vissuto non pochi disagi a causa del passaggio di gestione e che vantano un territorio tanto ampio da contare complessivamente un sesto della popolazione dell’intero Ato4”. Il sindaco di Nettuno ha sostenuto che l’interesse dell’amministrazione comunale in merito a tale iniziativa è fondata principalmente sulla risoluzione efficace di problematiche reali della cittadinanza rappresentata. “Al di là dei colori politici – ha affermato il sindaco – il ruolo di un amministratore è quello di tutelare l’interesse dei cittadini con soluzioni pragmatiche, ed è questo che ci ha spinto ad ottenere la moratoria”. Nel corso dell’incontro è intervenuto, poi, Jean Michel Romano, amministratore delegato di Acqualatina “Prendo atto di questa moratoria tra l’Autorità d’Ambito e i Comuni di Anzio e Nettuno, – ha dichiarato – e auspico che possa rappresentare un’azione risolutiva per ciò che attiene alle problematiche di bollettazione e contrattualizzazione nei due territori comunali e, di conseguenza, possa sanare i crediti verso il gestore, tema quest’ultimo particolarmente critico in questa zona del territorio in gestione ad Acqualatina”.

Riceviamo e pubblichiamo da

Everardo Longarini

Portavoce del presidente della provincia di Latina Armando Cusani

 

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto