Meno risorse per casa e sociale: Nieri e Zaratti bocciano l’assestamento Polverini

LAZIO – “L’assestamento di Bilancio 2010 approvato dalla Giunta Polverini è un documento che presenta molte criticità. Se da un lato, l’assestamento tecnicamente dimostra che la precedente Amministrazione ha lavorato con serietà e determinazione, lasciando i conti in regola, dall’altro sono numerosi i segnali negativi”. Lo dichiarano Luigi Nieri e Filiberto Zaratti, consiglieri di Sinistra Ecologia Libertà alla Regione Lazio.

Secondo Nieri e Zaratti “la scelta della giunta Polverini è di tagliare proprio dove non si dovrebbe, colpendo le fasce più deboli in un momento di grave crisi come quello attuale. Lasciamo parlare i numeri – spiegano – meno 15 milioni di euro sul reddito minimo garantito, meno 32,5 milioni di euro sulle case popolari, meno 5 milioni di euro sul Fondo per la povertà. I fondi sul reddito minimo garantito che, malgrado gli sforzi della Giunta precedente, non risultavano comunque sufficienti a coprire la grande richiesta che viene dai territori sono stati tagliati del 25%; il Piano Casa, è letteralmente spazzato via, visto il taglio di 32,5 milioni sui complessivi 35 milioni stanziati in parte corrente; il Fondo per la povertà è svuotato. Se a questo aggiungiamo i tagli alle energie rinnovabili (5milioni di euro) e quelli al piano straordinario per la depurazione delle acque (26milioni di euro) è chiaro che la direzione della Giunta Polverini è quella sbagliata”.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto