Sermoneta è “Destinazione europea di eccellenza”

Sermoneta

SERMONETA – Sermoneta è ufficialmente “Destinazione Europea d’Eccellenza”. Il titolo è stato conferito ieri mattina presso Villa Madama a Roma, dal Ministro del Turismo on. Michela Vittoria Brambilla e dal Vice Presidente della Commissione Europea Antonio Tajani. A ritirare il premio è stata il Sindaco di Sermoneta Giuseppina Giovannoli.

Sermoneta fa parte delle cinque località italiane selezionate per il proprio “Patrimonio immateriale”, vale a dire l’insieme di tradizioni, eventi, sagre e folklore che caratterizzano un paese. In questa cinquina ha trionfato Corinaldo; terza Sermoneta ex aequo con il Comprensorio dei Monti Lepini. L’Amministrazione comunale da tempo sta lavorando alla conservazione del proprio patrimonio culturale “immateriale”, sostenendo ed incentivando appuntamenti divenuti ormai di respiro nazionale come la Rievocazione storica della battaglia di Lepanto, la Sagra della Polenta o la Festa dei Fauni. “Ma ha contribuito al conferimento del premio anche l’artigianato di Sermoneta, le eccellenze eno gastronomiche, le espressioni, conoscenze e saperi che la comunità riconosce come facenti parte del proprio patrimonio culturale, trasmesso di generazione in generazione e costantemente ricreato fornendo quel senso di identità, continuità e appartenenza”, ha spiegato il Sindaco di Sermoneta Giuseppina Giovannoli.

A Villa Madama, il Ministro Brambilla ha voluto riunire le “eccellenze europee” nei diversi ambiti: turismo acquatico, rurale, aree protette, patrimonio immateriale. Le destinazioni sono state scelte attraverso il progetto Eden (European Destinations of ExcelleNce) lanciato dalla Commissione Europea, in collaborazione con i Paesi membri. Si tratta di un riconoscimento conferito alle destinazioni minori, non inserite nei circuiti del turismo di massa, che perseguano obiettivi di crescita economica e sviluppo turistico, ispirandosi ai principi di sostenibilità ambientale, culturale e sociale.

“Dopo il conferimento della Bandiera Arancione per il Turismo, che ci è stata confermata poche settimane fa, ora arriva anche questo ambito fregio che va a premiare un lavoro che questa Amministrazione ha iniziato fin dal primo giorno di insediamento”, ha aggiunto il Sindaco. “Dedico questo premio all’Amministrazione comunale che si sta impegnando per preservare il patrimonio architettonico ed artistico di Sermoneta e consegnarla alle nuove generazioni, ma anche a tutti i cittadini e alle associazioni locali che, grazie al loro amore per Sermoneta, stanno contribuendo a tramandare quell’immenso patrimonio di saperi, di tradizioni, di cultura e folklore. Un premio che ben si inserisce nella manifestazione Sermonet’Amo, che terminerà a fine luglio, nato dalla volontà delle associazioni locali di celebrare il dialetto sermonetano”.

Recentemente, Sermoneta è entrata anche a far parte dell’Archivio immateriale d’Italia promosso dall’Unpli (Unione Nazionale Pro Loco D’Italia), per la tutela e salvaguardia di lingua, tradizioni religiose e sociali, canti, musiche, danze, celebrazioni e abilità artigianali.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto