ASCOLTA RADIO LUNA ASCOLTA RADIO IMMAGINE ASCOLTA RADIO LATINA  

Tracciabilità dei prodotti, approvato all’unanimità nel consiglio provinciale

Il presidente della Provincia Armando Cusani

LATINA – Approvato all’unanimità nell’odierna seduta consiliare, il Progetto “Sistema di Tracciabilità dei Prodotti” – Costituzione ATS, riferito alla Legge Regionale n. 36/2001 – Sistema Produttivo Locale Agro – Industriale  Pontino.
L’assessore competente Silvio D’Arco ha relazionato sul progetto co-finanziato con 10 mila euro dall’ente di via Costa, 196 mila euro da Sviluppo Lazio e 39 mila dalla aziende private che hanno risposto al bando e ritenute idonee al progetto per la tracciabilità dei prodotti agricoli e alimentari.  Tutti d’accordo nei loro interventi : Nuglio, Eramo, Guidi, Tombolillo e dello stesso Presidente Cusani, perché  la  difesa del nostro territorio e dei loro prodotti è sempre prioritario.
Il consiglio è passato poi a esaminare le interrogazioni presentate dal consigliere Nuglio. La prima sullo stato di sicurezza del tratto stradale Cori Valle- Giulianello della S.P. Anzio – Velletri II e la seconda sulle malattie del castagno in Provincia di Latina. Esaustive le risposte degli assessori De Monaco ( LL.PP) e Tiero (Agricoltura). “Tra gli obiettivi prioritari della Provincia di Latina e del Presidente Cusani- ha ribadito De Monaco-   è senza dubbio la sicurezza stradale.”
“Sulla cinipide galligeno del castagno la Giunta provinciale ha già deliberato – ha sottolineato Tiero – la richiesta dello stato di calamità naturale, col susseguente stato di crisi del settore, al fine di garantire un adeguato sostegno al relativo comparto agricolo.”
La seduta consiliare è stata poi aggiornata a venerdì 23 luglio prossimo per continuare a discutere gli argomenti all’ordine del giorno, le interrogazioni dei consiglieri Carturan, Macci ed Eramo e la discussione sulla centrale nucleare di Borgo Sabotino.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto