Turismo, aperto il bando della Provincia di Latina

LATINA – E’ stato pubblicato il bando di procedura aperta sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – V Serie Speciale n. 77 del 07.07.2010 – relativo ai lavori di messa in sicurezza della bocca di accesso al canale di Rio Martino.

La descrizione sommaria dei lavori prevede:

  1. Demolizione e salpamento per assicurare il completo smantellamento delle strutture (moli guardiani) che attualmente delimitano la foce del canale;
  2. Escavazione entro e fuori acqua per lo smantellamento delle attuali strutture di delimitazione della foce del canale;
  3. Realizzazione di un ampio avamporto racchiuso da due moli foranei (ad andamento planimetrico curvilineo) costituiti da due scogliere in massi naturali con le testate di estremità ubicate nella stessa area in cui attualmente sono collocate le estremità dei moli guardiani dell’esistente foce armata del canale di Rio Martino;
  4. Realizzazione di nuove strutture a parete verticale che delimiteranno il tratto di canale retrostante l’avamporto;
  5. Realizzazione a tergo dei muri di sponda di una pavimentazione di tipo ecologico, consistente nella stesa di un geotessuto di basamento di ‘pannelli di geocelle’ riempiti di terreno vegetale su cui verrà eseguita l’idrosemina per la creazione di un manto erboso;
  6. Collocazione sulle testate dei nuovi moli foranei di due fanali di segnalamento marittimo, uno di colore rosso e l’altro di colore verde, del tutto simili a quelli esistenti, contraddistinti da gruppi ottici, ritenuti idonei dall’Autorità Marittima, alimentati da pannelli solari e batterie tampone.

“Si tratta di un’opera importante e molto attesa dalla Provincia di Latina e in particolare dal Presidente Armando Cusani – commenta l’Assessore ai Lavori Pubblici Salvatore De Monaco – finalmente giunta alla fase conclusiva. La riqualificazione di Rio Martino è un grande investimento che ha un’importanza strategica per il turismo e il trasporto via mare. La messa in sicurezza della bocca d’accesso al Canale Rio Martino consentirà il reale sviluppo di tutto il lido pontino. Inoltre, grazie alla costruzione della banchina per l’attracco di navi veloci, la distanza tra il capoluogo e le isole sarà notevolmente ridotto e non sarà più necessario recarsi a Terracina, San Felice, Formia per prendere il traghetto per raggiungere le isole dell’arcipelago pontino”.

“L’opera di ristrutturazione e sviluppo – commenta il Presidente Cusani – sarà a basso impatto ambientale, per la tutela dell’ambiente del nostro territorio e in linea con lo sviluppo di politiche energetiche alternative. Saranno ridotte le attuali condizioni di rischio per le manovre dei natanti sia in ingresso che in uscita e assicurerà anche il recupero ambientale e paesaggistico di un’area che oggi subisce un forte degrado”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto