Chiuso il “Buy Lazio”. Piace il “pacchetto Parchi pontini”

 

 SAN FELICE CIRCEO – Si è chiusa domenica 19 settembre 2010 la XIII edizione del Buy Lazio, la borsa internazionale del turismo regionale organizzata da Unioncamere Lazio e dalla Camera di Commercio di Latina. Sono 163 le imprese che hanno partecipato, di cui 49 provenienti dal nostro territorio, che con il 29% delle presenze si colloca poco sotto solamente alla provincia di Roma (33%). Sono invece 84 i buyers, i potenziali acquirenti, provenienti da 20 Nazioni europee che hanno dato vita all’incontro diretto tra la domanda e l’offerta del turismo.
Giunti in provincia di Latina nella serata di giovedi 16 settembre, gli ospiti stranieri sono stati accolti a Sabaudia con uno speciale mezzo di trasporto. Hanno, infatti, potuto sperimentare una traversata del lago di Paola su speciali imbarcazioni dalla testa di drago portate avanti a ritmo di pagaiate. Il cuore dei lavori è stato il workshop di venerdi 17, che ha visti impegnati i sellers della Regione e i buyers in un’intera giornata di incontri diretti in appositi desk allestiti per l’occasione.
Di particolare impatto e rilevanza l’organizzazione del villaggio immerso all’interno del Parco Nazionale del Circeo, grazie al contributo dell’Ente e del Comune di Sabaudia. “Abbiamo aperto una nuova fase di riposizionamento internazionale del turismo della provincia di Latina per avviare un percorso di destagionalizzazione partendo dal prodotto turistico ambiente” ha dichiarato il Presidente della Camera di Commercio di Latina e Vicepresidente di Unioncamere Lazio con delega al turismo Vincenzo Zottola. “La scelta é conseguenza dell’impostazione innovativa che abbiamo voluto dare a questo Buy Lazio, strutturato su tematismi specifici per ciascuna provincia. Latina, coerentemente con le iniziative che sta portando avanti negli ultimi mesi, ha selezionato la tematica ambientale, oltre alla tradizionale risorsa mare. “La costituzione della Rete dei Parchi” prosegue il Presidente Zottola “e l’istituzione dell’osservatorio del turismo ambientale, coordinato dal Centro Studi sul Turismo della Camera di Commercio di Latina, sanciti da un protocollo di intesa sottoscritto anche dal Ministro all’Ambiente Stefania Prestigiacomo, sono i due passi più importanti compiuti nella direzione di una seria valorizzazione finalizzata alla vendita del prodotto ambientale espresso dal nostro territorio. La provincia di Latina possiede, con un Parco Nazionale, tre Parchi regionali, una riserva naturale statale e area Marina protetta, sette monumenti naturali, quattro zone umide racchiusi in solo 70 Km un sistema naturale di estremo interesse che va ad aggiungersi alle numerose imprese e associazioni di servizi operanti in questo campo, alla lunga tradizione nel sistema ricettivo e della ristorazione, alla presenza di produzioni tipiche di riconosciuta rilevanza e ad un’unione unica di terra e di mare”. 
 

 

BENEDETTO“Siamo felici e onorati” ha dichiarato il Presidente del Parco Nazionale del Circeo Gaetano Benedetto “di essere stati scelti per ospitare questa edizione del Buy Lazio. Si tratta della conferma dell’importante rapporto instaurato con la Camera di Commercio di Latina e la Rete di Parchi finalizzato alla costruzione del sistema turistico ambientale. In particolare il Parco Nazionale del Circeo si propone di sostenere il processo di valorizzazione del turismo sostenibile, che tenga insieme le risorse ambientali e quelle imprenditoriali”.

LUCCI – “Ringrazio il Vicepresidente di Unioncamere Lazio Vincenzo Zottola” ha dichiarato inoltre il Sindaco di Sabaudia Maurizio Lucci “per aver scelto Sabaudia quale luogo privilegiato per la promozione turistica del territorio. La nostra città, meta principalmente di turismo balneare,ambisce ad evidenziare invece la coesistenza di altre importantissime peculiarità come l’ambiente, l’enogastronomia e la sua storia particolare”.

I lavori sono poi proseguiti sabato 18 settembre con il post workshop, un tour di una giornata e mezza lungo alcuni punti strategici del territorio. Sono stati selezionati 22 tour operator tra quelli che hanno dimostrato interesse principalmente per le tematiche dell’ambiente e del mare per conoscere più da vicino alcuni luoghi della provincia di Latina tra i più belli ed emozionanti. Oltre alla visita ad alcuni centri storici importanti, come il borgo antico di Gaeta, a monumenti di prestigio come il Cisternone romano a Formia e a spazi culturali rinomati come il Museo Archeologico a Sperlonga e il Museo medievale a Fossanova, sono inevitabilmente i Parchi del territorio a prevalere. Il post workshop, infatti, ha toccato il Tempio di Giove Anxur nel Parco degli Ausoni e il Mausoleo di Lucio Munazio Planco in quello della Riviera d’Ulisse. Non mancano, inoltre, soste a base dei prodotti tipici per insaporire il viaggio degli ospiti stranieri ed esperienze uniche come il tramonto sulle falesie del Parco di Monte Orlando a Gaeta. Caratteristica importante del post workshop è però la presenza tra i punti toccati di alcune strutture ricettive della provincia che hanno aderito e partecipato al Buy Lazio. Assolute protagoniste della borsa internazionale del turismo, le imprese hanno dimostrato di apprezzare le novità di questa edizione, pensata proprio per andare incontro alle loro esigenze di focalizzazione e vendita dei propri prodotti turistici. Il post workshop dà quindi ulteriore forza alla giornata precedente in cui molti altri operatori hanno avuto modo di incontrare i buyers in veri e propri B2B.  

 

AZIENDE – Hanno partecipato al Buy Lazio, oltre ai Presidenti delle Camere di Commercio del Lazio: l’Assessore regionale Aldo Forte, il Presidente della Commissione Turismo della Regione Lazio Giancarlo Miele, i consiglieri regionali Giovanni di Giorgi e Gina Cetrone, l’Assessore provinciale Enrico Tiero, Marco Bruschini dell’ENIT, Agenzia Nazionale del Turismo, il Presidente del Touring Club italiano Franco Iseppi, il Commissario dell’Ente Parco Riviera d’Ulisse Cosimino Mitrano, il Commissario del Parco dei Monti Ausoni e Lago di Fondi Federico Carnevale e i Sindaci della provincia di Latina.

ZOTTOLA – “Siamo certi” ha dichiarato il Presidente della Camera di Commercio di Latina Vincenzo Zottola “che i tour operator presenti al Buy Lazio riusciranno a concludere affari importanti con le nostre imprese. E siamo certi, soprattutto, che la proficua collaborazione che si è avviata con il dinamico Assessore al Turismo della Regione Lazio Stefano Zappalà, porterà ad affermare le grandi potenzialità delle imprese della provincia di Latina e del Made in Lazio”.

ZAPPALA’ – L’assessore regionale al Turismo e al Made in Lazio Stefano Zappalà non ha fatto mancare la sua presenza costante ai lavori del Buy Lazio: “nella tredicesima edizione una scelta molto felice, Sabaudia,” ha dichiarato “all’attenzione del mondo da 3000 anni a partire da Omero. Oggi la città non é proprio uguale ad allora ma é sempre vicina alla realtà di allora. In questa provincia ci sono più ville imperiali che a Roma, solo qui vicino ce ne sono due e questo la dice lunga sulle bellezze del luogo. Perché se c’era qualcuno che conosceva il mondo questi erano proprio i romani. Infine, complimenti ad Unioncamere Lazio e un ringraziamento per quello che fa per la nostra Regione”.

 

Più del 50% dei buyers ha confermato la positività della scelta, manifestando una preferenza in fase preliminare per il segmento del prodotto turistico ambientale.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto