Anni ’90 -Il Pg chiede la conferma dell’ergastolo per Zagaria e Mendico

 

GIUDIZIARIA – Il procuratore generale della corte d’Assise di Roma ha chiesto la conferma della condanna all’ergastolo in primo grado inflitta ai boss dei Casalesi Michele Zagaria e Ettore Mendico, arrestati nell’ambito del processo “Anni 90”, che ha coinvolto diversi esponenti della camorra. Per oltre dieci anni il gruppo Mendico avrebbe agito per conto del clan dei Casalesi nel sud pontino. Due gli omicidi al centro del processo. Il primo quello dell’imprenditore Giovanni Santonicola, ucciso il 9 settembre 1990 a Spigno Saturnia, come ritorsione dei Casalesi per l’uccisione da parte dei La Torre, il 1 agosto sempre del ’90, di Alberto Beneduce e Armando Miraglia, assassinati a Sessa Aurunca. L’altro omicidio, quello di Rosario Cunto, compiuto il 27 aprile 1990 a SS. Cosma e Damiano, un caso di “lupara bianca” per vendicare la morte del nonno di Mendico, ucciso il 31 marzo 1961 proprio da Cunto.  L’udenza è fissata per il prossimo 13 ottobre.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto