La Cri censisce i piccoli rom. Obiettivo: mandarli a scuola

LATINA – E’ stato effettuato in questi giorni dalla Croce Rossa il censimento dei minori rom presenti in alcuni campi nomadi della provincia di Latina. “Una rilevazione mirata a verificare l’inserimento dei bambini nei vari percorsi scolastici”, spiegano.

Sono 25 i bambini censiti finora, meno della metà di quelli stimati. “Probabilmente il numero è maggiore per questo il lavoro proseguirà. Secondo una nostra stima il totale potrebbe sfiorare i 50 bambini -a spiegato Daniele Bruni, responsabile della Sala operativa sociale delle Uds-Cri”.  La verifica viene compiuta con l’obiettivo di controllare se e quanti bambini andrannno poi effettivamente a scuola.

“Siamo in parte soddisfatti del risultato perché oltre i due terzi dei bambini risulta già iscritto a scuola”. Un successo dovuto anche al lavoro pionieristico svolto dalle Unità di strada degli Angeli Custodi già prima che la Provincia  affidasse il servizio  in gestione alla CRI, che ora ne raccoglie il testimone.

Continua Bruni: “In ogni caso sarà nostra cura verificare anche le iscrizioni promesse e per tutto l’anno  effettueremo un monitoraggio della frequenza scolastica di ogni bambino.  Confidiamo nella collaborazione con i dirigenti scolastici e la cura per l’inserimento sociale del bambino in classe”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto