La Polverini: Inaccettabile quanto accaduto al trans

La Presidente Renata Polverini

ROMA – “Quanto accaduto al giovane trans operaio in una azienda in provincia di Latina è inaccettabile”. Lo dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, commentando la denuncia dell’Arcigay ed esprimendo “vicinanza e solidarietà al lavoratore”. “Mi auguro – prosegue la Polverini – che oltre alle autorità giudiziarie competenti, dopo la denuncia sporta dal giovane, anche i vertici dell’azienda facciano tutte le necessarie verifiche affinché le norme antimobbing siano rispettate ed episodi di questo genere non debbano più ripetersi. Il mobbing è una pratica odiosa, in questo caso con l’aggravante di derivare da una deplorevole discriminazione sessuale e il diritto al lavoro non può essere negato a nessuno. La Regione Lazio, da parte sua, sostiene e continuerà ad incentivare tutti gli strumenti utili a contrastare forme di omofobia e di discriminazione anche sui luoghi di lavoro”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto