Nexsans: “Dopo le dichiarazioni dei sindacati, difficile una reindustrializzazione”

LATINA – La società Nexans si dice preoccupata per i commenti apparsi in questi giorni dei lavoratori e di alcuni rappresentanti sindacali espressi in seguito all’incontro dello scorso 16 settembre al Ministero dello Sviluppo Economico durante il quale sono stati presentati i progetti elaborati per la reindustrializzazione del sito di Borgo Piave. Preoccupazione – siegano – per il futuro del progetto di reindustrializzazione considerata la diversità di atteggiamento tenuto in sede di incontro al Ministero e alcune esternazioni fatte alla stampa che non possono favorire una positiva conclusione della vicenda. Nexans rispedisce ai mittenti l’accusa di aver agito condizionata da “pregiudiziali” che, invece, riscontra in alcuni dei propri interlocutori. I soggetti coinvolti per la reindustrializzazione del sito di Latina sono tutte aziende di primaria importanza, seriamente interessate ad investire sul territorio e a sviluppare occupazione.

Un interessamento che potrebbe anche raffreddarsi o rivolgersi altrove vista l’accoglienza tributata.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto