Presentato dalla presidente Polverini il piano sanità

Shares

Renata Polverini

ROMA – Sanità. E’ stato depositato oggi il piano firmato dalla presidente Polverini. Gli ospedali di Sezze e Gaeta verranno riconvertiti, da ospedali distrettuali di II livello in strutture che garantiscano, oltre alle funzioni di Core, punti di primo intervento con postazione del 118 e degenza infermieristica. Analizzando il fabbisogno assistenziale della ASL per l’anno 2009 – c’è scritto nel decreto depositato oggi della presidente della Regione con delega alla sanità Renata Polverini – si evidenzia un numero medio di punti di specialità rispetto alla popolazione sovrapponibile al valore regionale, con bassi volumi di attività, inoltre, il saldo risulta negativo complessivamente e per tutte le branche specialistiche. E’ stata ordinata la disattivazione di tutte le attività di ricovero presso l’ex ospedale di Minturno e gli spazi che andranno a liberarsi dovranno essere utilizzati per attività sociali a valenza sanitaria o per altre finalità sociali. Come già anticipato da Claudio Moscardelli verranno tagliati 5 posto al Presidio Centro; 13 all’Ospedale di Formia; 73 all’Icot; 33 all’Istituto fisioterapico Franceschini (riabilitazione); 4 alla Clinica Città di Aprilia e 13 a Villa Silvana.

Ecco il decreto in formato pdf da scaricare.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto