Tia, accolti altri due ricorsi. La Latina Ambiente condannata anche a pagare le spese

L'immagine utilizzata dalla Latina Ambiente per la Tia

LATINA – Rifiuti/La Commissione Tributaria della Provincia di Latina ha accolto altri due ricorsi presentati da due ristoratori per fare valere l’illegittimità del passaggio da Tarsu a TIA, e chiedere la restituzione dell’Iva. E stavolta si è spinta oltre: Latina Ambiente è stata condannata stavolta anche al rimborso delle spese legali in favore dei due utenti.

Ne danno notizia gli avvocati Luigi D’Aniello, Giuseppe Pannone e Raffaele Scirè, con il commercialista Andrea Stabile, che hanno coordinato il lavoro di un comitato spontaneo di cittadini contro la Tia. “Il dato più rilevante delle decisioni recentemente pubblicate – spiegano – è la condanna alle spese della Latina Ambiente, segno che i Giudici hanno considerato evidente il torto del gestore e infondata la sua difesa”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto