60 anni dalle Olimpiadi di Roma, Latina ricorda il passaggio della Fiaccola

LATINA – Il 25 agosto 1960 si aprirono a Roma i Giochi Olimpici della XVII Olimpiade: alle ore 17,29, l’ultimo tedoforo attraversò il sottopassaggio del nuovissimo Stadio Olimpico ed accese il tripode con la Fiaccola proveniente dalla Grecia e trasportata in Italia dalla nave scuola della Marina Militare “Amerigo Vespucci”. Giunta a Siracusa il 18 agosto, percorse 1532 km attraversando il territorio di 15 Provincie e passando nelle mani di 1.199 tedofori. Anche la Provincia di Latina ebbe questo privilegio e 87 tedofori si alternarono il 24 agosto 1960 dal Garigliano a Cisterna, ove avvenne la consegna al Prefetto di Roma. Celebrare a 50 anni di distanza quella indimenticabile edizione del Giochi Olimpici – L’ultima Edizione delle Olimpiadi a misura d’uomo – che il nostro Paese seppe regalare al mondo. Appare doveroso, non solo aver rievocato quello che l’evento ha rappresentato allora ma anche per trarne insegnamenti e ricevere nuovi stimoli. Lo scorso 19 settembre, a Sabaudia, è stato rievocato il passaggio della Fiaccola con una breve staffetta cui hanno partecipato alcuni tedofori del 1960 e numerosi Campioni Olimpionici.  Il Club ha previsto un programma celebrativo a Latina dal 16 al 18 ottobre

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto