Audio- Gallery. Riaperte le Poste Centrali: “Conservati i materiali originali”

Il Salone al Pubblico aperto oggi

LATINA – Le Poste centrali di Latina sono tornate nel palazzo disegnato nel 1932 da Angiolo Mazzoni. Dopo mesi trascorsi nei container per la ristrutturazione la sede rinnovata ha riaperto oggi al pubblico.

Più servizi al cliente, uffici moderni, per una ristrutturazione “conservativa” dell’edificio protetto dalla Sovintendenza,  in quanto storico. Tirati a lucido i marmi originali dell’edificio di Fondazione dove lavorano 42 addetti (32 in front office) e che riceve fino a mille e duecento clienti al giorno. “La pavimentazione presente nel Salone al Pubblico e gli scrittoi in marmo sono stati mantenuti e ove necessario restaurati con intreventi di lucidatura e arrotatura. Anche le tinte utilizzate sono state scelte nel pieno rispetto della colorazione originaria” ha spiegato il responsabile dell’area Centro di Poste Italiane, Mauro Lattanzio.

Presto sarà smontato il container che ha ospitato gli uffici i questi mesi e sarà inaugurato dal Comune il gardino antistante l’ingresso centrale. Intanto, oggi, l’inaugurazione “ma senza taglio del nastro, per evitare ulteriori disagi all’utenza”, ha spiegato il direttore Francesco Di Biasi che ha presentato l’ufficio.  Guarda la gallery e  ascolta  Di Biasi

Di Biasi e Lattanzio

audioposte]

[flagallery gid=40 name=”Gallery”]

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto