Consiglio comunale a Sabaudia, Pannone chiede la mobilitazione dei cittadini

Giuseppe Pannone

SABAUDIA – Il 28 ottobre  è convocato il consiglio Comunale di Sabaudia in cui si discuterà della  mozione/invito al consigliere Rosa Di Maio a dimettersi. E’ un’occasione incredibile solo fino a pochi giorni fa e che, per questo, non può essere saltata, perché si discute dei legami tra criminalità e politica: il tema vero è quello della legalità, della trasparenza della credibilità delle Istituzioni. La cronaca giudiziaria riporta di una serie di interventi della Magistratura e delle Forze dell’Ordine che mettono a nudo giochi sporchi e speculazioni ai livelli più alti, tanto da aver aperto una vera e propria sfida tra la comunità civile ed i suoi rappresentanti e il sistema della  criminalità. Di fronte a tutto ciò nessuno può restare indifferente. Per questo invito tutti i cittadini liberi, i rappresentanti eletti ad ogni livello e di ogni partito, le associazioni a non tirarsi indietro. Per difendere tutti insieme l’onore e la dignità delle istituzioni democratiche. Una battaglia non meramente simbolica, ma concreta. E’ un momento eccezionale, perché, anche a differenza di quanto successo a Fondi, questa volta anche il PdL è stato costretto a prendere posizione. Bisogna che al Consiglio Comunale partecipi l’intera comunità pontina, che Partiti e associazioni di cittadini intervengano a testimoniare che la nostra provincia può uscire dal deserto. Invertendone l’infausto significato, il 28 ottobre a Sabaudia auspico una marcia per la democrazia. Io, da semplice cittadino, ci sarò.

Riceviamo e pubblichiamo da

Giuseppe Pannone

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto