Di Giorgi: “spero che la situazione Nexans si sblocchi il prima possibile”

LATINA – In merito alla crisi dell’azienda Nexans, il sito industriale alle porte di Latina con 161 dipendenti specializzato nella produzione di componenti per impianti elettrici, il consigliere regionale e Presidente della Commissione Mobilità – Trasporti, on. Giovanni Di Giorgi, auspica una positiva soluzione della vicenda entro breve termine, ribadendo la propria disponibilità per una mediazione: 

Seguo da mesi con grande attenzione lo sviluppo di questa crisi e ritengo che sia necessario giungere quanto prima ad un accordo, garantendo la continuità produttiva di un sito industriale storico per la città di Latina e al contempo salvaguardando completamente i livelli occupazionali e le fonti di reddito per decine di famiglie. All’esame del Ministero dello Sviluppo Economico ci sono diversi progetti e martedì verranno ufficializzati i piani industriali di riconversione delle aziende che fanno parte del Consorzio Alliance, la cui proposta, che passa attraverso il graduale riassorbimento totale delle maestranze, sembra presentare i requisiti necessari per essere approvata. In ogni caso il mio auspicio è che questo o altri piani industriali possano avere quanto prima il via libera ma, soprattutto, l’accordo sul futuro della Nexans, a prescindere dalla realtà imprenditoriale che si insedierà nel sito di Borgo Piave, possa offrire adeguate garanzie per i lavoratori e per la continuità produttiva, e non presenti, invece, elementi speculativi che già altre volte hanno caratterizzato discutibili operazioni di recupero di siti industriali pontini. In questo particolare momento – conclude Di Giorgi –  in cui il territorio pontino continua a perdere posti di lavoro,  sarebbe inoltre importante la convergenza su un unico progetto di rilancio del sito della Nexans che trovi l’accordo anche di tutte le forze sindacali. Credo, quindi, che non debba venire meno l’impegno e l’attenzione delle istituzioni verso i lavoratori della Nexans per raggiungere un obiettivo davvero importante per l’economia locale e per il futuro di decine di famiglie. Confermo la mia disponibilità di amministratore regionale per favorire ogni possibile strada per la positiva conclusione di una vicenda che sta a cuore a tutti noi”.             

 

 

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto