Esplosione al Nicolosi, fissata l’udienza dal Gup

La palazzina al Nicolosi dopo il crollo

LATINA – L’esplosione al Nicolosi avvenuta nell’ottobre del 2008, che causò il crollo di una palazzina e la morte di un cittadino romeno, sarà ricordata oggi nel piazzale del caseggiato popolare con una Messa celebrata da Don Renato di Veroli.

E mentre a due anni di distanza la ricostruzione in Via Grassi è ancora un lontano miraggio, il gip di Latina ha fissato per il 20 dicembre l’udienza preliminare davanti al Gup. Imputati con le accuse di omicidio colposo e disastro colposo sono Gabriel Cana, 20 anni, in casa al momento dello scoppio nel quale ha riportato il 95% di ustioni, la sua fidanzata e coetanea, caterina Florina Limbosu e Gheorghe Mares, compagni della madre di Gabriel. Secondo l’accusa in casa non c’erano le condizioni di sicurezza per la bombola del gas priva di collaudo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto