Falsi invalidi, denunciate tre persone a Cisterna

Cisterna

CISTERNA – La Polizia municipale del Comune di Cisterna di Latina ha denunciato un trentenne di etnia rom, Bruno J., e altre due persone, tutti residenti a Cisterna, per il reato di uso di atto falso. La verifica è iniziata dopo che il rom è rimasto coinvolto in un incidente stradle. Alla mostra della carta di circolazione i vigili si sono subito resi conto che le ultime due revisioni erano false. L’uomo è stato denunciato. In una diversa operazione, sono state denunciate altre quattro persone, che avevano escogitato un modo di aggirare i controlli relativi alle soste a pagamento. Avevano provveduto a fotocopiare il contrassegno invalidi rendendolo simile all’originale e lo avevano esposto nello stesso momento in due autovetture diverse trovate in sosta. Il contrassegno “invalidi” non può essere riprodotto ed il suo uso è consentito unicamente al titolare. Pertanto anche la semplice fotocopia a colori costituisce reato. Anche in questo caso il contrassegno falsificato è stato sottoposto a sequestro penale.
È questo il secondo caso scoperto dalla Polizia Locale di Cisterna che già qualche tempo fa ha denunciato un altro residente del luogo per un analogo utilizzo del contrassegno su due autovetture diverse posteggiate sulla stessa strada, una all’interno di un posteggio riservato agli invalidi e l’altra, addirittura, sul marciapiede.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto