Lazial Fresco, ridotte le pene

ROMA – Operazione Lazial Fresco. In appello sono state ridotte sensibilmente le condanne, rispetto al primo grado, quando le condanne erano state consistenti. Per alcuni imputati le pene sono state quasi dimezzate: Giuseppe D’Alterio (da 12 a 7 anni), Luigi D’Alterio (da 6 anni e 6 mesi a 3 anni). Negata l’aggravante dell’ingente quantitativo di droga accolta in primo grado. L’operazione portò allo smantellamento di una organizzazione specializzata nel traffico di droga venduta nella provincia pontina e proveniente dal Sudamerica.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto