Licenza sospesa al Makkeroni. Questura:”Gravi turbative all’ordine pubblico”

LATINA – Rimarrà chiuso per quindici giorni il Makkeroni. Lo stop, per il noto locale di Via Maira a Latina, era nell’aria dopo recenti fatti di cronaca ed è stato disposto dal Questore Nicolò D’Angelo che ha proceduto ai sensi dell’art. 100 del testo unico di pubblica sicurezza. La licenza è dunque sospesa a paryire dalla mezzanotte di oggi.

“Il provvedimento – si legge in una nota della Questura – si è reso necessario a seguito delle gravi turbative all’ordine pubblico, alla sicurezza dei cittadini e alla moralità pubblica, derivate dal fatto che l’esercizio è teatro di episodi delittuosi e ritrovo abituale di persone pregiudicate e/o con precedenti di polizia”.

 La Questura cita espressamente l’ultimo episodio avvenuto alla fine di settembre quando era scoppiata “una violenta rissa tra diverse persone, alcune delle quali hanno riportato gravi ferite da arma da taglio”, spiegando inoltre che, nel corso delle indagini, “è stato accertato che tra gli addetti alla sicurezza del locale ci sono anche persone con precedenti di polizia e, a loro volta, autori di azioni violente nei confronti degli avventori”.

Per il Questore: “Il responsabile del locale non si è attenuto ai doveri particolari derivanti dalla conduzione della suddetta attività di pubblico intrattenimento e che il medesimo non ha frapposto alcuna iniziativa e/o vigilanza, concretamente diretta a migliorare gli standards di sicurezza e, quindi, anche il ripetersi di simili fatti delittuosi”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto