Precari e studenti in piazza: protesta l’8 ottobre in tutte le province del Lazio

LATINA – E’ stato definito e messo a punto ieri, nel corso dell’assemblea dei docenti e del personale Ata del Coordinamento Precari Scuola Latina, il calendario della protesta contro i tagli all’istruzione operati dal governo nel settore. In conformità a quanto stabilito nell’assemblea nazionale delle componenti della scuola, tenutasi a Roma lo scorso 26 settembre, il Cps del capoluogo pontino ha deciso, di concerto con insegnanti e ausiliari, di aderire ad una tornata di iniziative di sciopero e contestazione e concordato un prossimo incontro: per giovedì 7 ottobre, alle 15.30, presso l’istituto tecnico industriale “G. Galilei” . Una nuova  assemblea convocata – informano i rappresentanti del coordinamento precari di Latina – per istituire un tavolo di lavoro unitario sui seguenti temi: lotta ai finanziamenti alle scuole paritarie-private; assunzioni a tempo indeterminato di tutti i precari solo attraverso le graduatorie ad esaurimento, così come stabilito dal decreto di istituzione delle stesse, senza possibilità di prevedere deroghe ai criteri di inserimento nelle stesse; richiesta di assemblee in tutte le scuole  per l’organizzazione di una manifestazione unitaria con sospensione delle attività scolastiche e l’intervento di lavoratori, esperti di settore, dirigenti e genitori.

8 OTTOBRE – Venerdì 8 ottobre sarà giornata di mobilitazione nazionale, con lo sciopero organizzato dalle associazioni studentesche e a cui aderirà anche il comitato precari. Il corteo muoverà i suoi primi passi da piazza del Popolo, a partire dalle 9. La manifestazione studentesca si terrà contemporaneamente in 85 piazze d’Italia e per la prima volta in tutte le cinque province del Lazio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto