Torneo Nazionale di wargame, lo scorso week end la prima edizione

GAETA – Il 2 e 3 ottobre, presso i locali del Club Nautico di Gaeta, si è svolta la 1^ edizione del Torneo Nazionale di wargame napoleonico a squadre. La manifestazione, patrocinata dal Comune di Gaeta, dalla Federazione Italiana Wargame, dall’U.N.U.C.I. e dal locale “Club Nautico” è stata organizzata dal Club “Le Aquile” di Gaeta, un’associazione di appassionati del periodo napoleonico, che ha voluto intitolare il Trofeo alla memoria del Colonnello Ignazio Spadetta, Cavaliere della Legion d’Honneur per le campagne napoleoniche, morto a Gaeta nel 1871 e ivi sepolto.Madrina della manifestazione: la signora Rita Schiappelli, una discendente del Col. Spadetta, che ha premiato personalmente i vincitori del torneo. All’evento, oltre ai giocatori di Gaeta, hanno partecipato giocatori provenienti da Roma, Udine, Brescia e Latina che si sono affrontati a colpi di “dado”. Quest’anno, il trofeo è stato vinto dalla squadra formata da Edoardo Plescia (Gaeta) e Gabriele Tabacchini (Gaeta), al secondo posto, la squadra formata da Andrea Magnani (Brescia) e Silvio Scotti (Gaeta) e al terzo posto la squadra formata da Alessandro Cortinovis (Udine) e Dario Cardelli (Udine). Il premio del “Valoroso”, offerto dall’U.N.U.C.I., è stato assegnato al miglior giocatore del torneo che è risultato essere Andrea Magnani (Brescia), premiato dal signor Egidio Naddeo, Presidente della sezione U.N.U.C.I. Gaeta sud-Pontino.

L’evento, ospitato nei locali del “Club Nautico” di Gaeta, ha richiamato molti curiosi ed appassionati ed il suo successo di partecipanti e pubblico fa già presagire una prossima edizione nel 2011. Per chi non lo sapesse, il wargame napoleonico, è un gioco di guerra che si svolge su un campo di battaglia “erboso”, contenente elementi del terreno quali: colline, boschi, fattorie ecc. ecc.. Viene giocato con miniature in piombo, rigorosamente dipinte a mano, che rappresentano gli eserciti dell’epoca napoleonica costituiti dalla fanteria, dalla cavalleria e dall’artiglieria. Le fasi della battaglia come i movimenti, le mischie, il tiro dell’artiglieria e dei moschetti sono eseguiti secondo un regolamento di gioco e, nel caso del torneo di Gaeta è stato utilizzato il regolamento internazionale “Shako”. Per ulteriori informazioni e per gli appassionati del periodo napoleonico consigliamo di visitare il sito web del club “Le Aquile” all’indirizzo: www.leaquilegaeta.jimdo.com

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto