Allianz chiude i ponti con la Ras di Latina. Via all’arbitrato

LATINA – La Allianz-Ras ha revocato il mandato all’Assipolo Srl di Latina, storica agenzia guidata dagli imprenditori pontini Gianni Salis e Dino Napolitano, da oltre 40 anni. Lo scontro tra la multinazionale tedesca e l’agenzia di Latina, riguarda il mancato pagamento di 5 milioni di euro da parte dei pontini per rilevare il portafoglio clienti.

Salis e Napolitano, però, la pensano diversamente e dopo aver tentato di raggiungere un accordo con la casa madre, hanno versato quanto ritenevano congruo ricevendo in risposta, il fax  con cui si annuncia la cessazione del rapporto. Per questo si sono rivolti al Collegio Nazionale Arbitrale che dovrà pronunciarsi sulla questione.

Uno scontro legale che vede in ballo gli interessi dell’agenzia del capoluogo con sede in Via Don Torello, quelli di migliaia di clienti, oltre che di 20 dipendenti e 60 collaboratori in tutta la provincia di Latina.

La prima udienza dell’arbitrato è prevista per il 3 dicembre.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto