Gazebi No Tia, domenica a Borgo Sabotino

Gazebo no tia a Latina

LATINA – Il comitato NO TIA continua senza sosta la sua attività a favore dei cittadini dopo il grande successo riscontrato nelle scorse settimane. Nei point NO TIA di via Adua e di via Corridoni a Latina sono circa 50 gli utenti che quotidianamente si recano per presentare ricorso nei confronti dell’applicazione illegittima delle tariffe sui rifiuti e questi numeri vanno ad aggiungersi alle circa 1700 domande di rimborso già presentate.
“E’ nostro impegno consentire a tutta la popolazione di presentare i ricorsi e per questo estendiamo la nostra azione oltre il perimetro urbano della città”. Queste le parole di Giorgio De Marchis, candidato alle elezioni primarie del centrosinistra e fiero portavoce di una battaglia che lui stesso ha iniziato nel 2006, dopo l’approvazione oltre i termini della TIA da parte del Consiglio Comunale.
“Con la diretta presenza nei borghi – ha continuato De Marchis – intendiamo continuare a fornire assistenza gratuita a tutti coloro che vogliono presentare ricorso o che hanno bisogno di informazioni riguardo la TIA, la cui applicazione ha costituito una vera e propria illegittimità nei confronti dei cittadini stessi”.

Ricordiamo, infatti, che il passaggio da TARSU a TIA è stato approvato in Consiglio Comunale successivamente al 24 aprile 2006, data nella quale la stessa TIA era stata soppressa con decreto legislativo. La battaglia iniziata da quel momento da Giorgio De Marchis (prima contro le tariffe sbagliate applicate e poi contro la TIA) ha portato i suoi frutti dopo un “lungo lavoro di sostegno ai cittadini per tutelare i loro diritti, in primo luogo quello di pagare le imposte in modo corretto ed equo”.

“Nelle settimane successive – ha concluso De Marchis – quella che potremmo definire la ‘Carovana NO TIA’ proseguirà nel suo percorso in tutti i quanti i borghi della città”.
Appuntamento, quindi, domenica 14 novembre 2010 dalle ore 10.00 alle ore 12.30 con il gazebo NO TIA a Borgo Sabotino, di fronte alla Chiesa SS. Cuore di Gesù.
Chiunque volesse ricevere maggiori informazioni riguardo la modalità di presentazione dei ricorsi può mandare una e-mail a tia@giorgiodemarchis.it.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto