Turismo. Galante (Federalberghi): “Non solo mare, bocciamo la ricetta di Litorale Spa”

Paolo Galante

LATINA – “Gli alberghi del nostro litorale grazie alla relazione della “Litorale SPA” ora e per i prossimi anni potranno dormire sonni tranquilli: sarà necessario abbassare i prezzi e dare maggiori servizi. Per risolvere il problema del turismo della nostra provincia la miracolosa ricetta è “costruire alberghi e costituire un club di prodotto che promuova solo il mare”.

Paolo Galante, presidente di Federalberghi Latina e titolare del Foro Appio Mansio Hotel, struttura di prima classe con tanto di resort, nata come un’oasi tra la Via Appia e il fiume Cavata, nel luogo in cui è passato San Paolo, è arrabbiato per la “ricetta” contenuta nella relazione di un ente che definisce inutile.

Foro Appio

“Potremmo anche tacere – scrive in una nota – se non fosse che per produrre queste incredibili teorie i cittadini devono pagare salato. Gli albergatori che sono abituati a fare i fatti e non teoria, questa passata stagione sono già intervenuti evitando di applicare le maggiorazioni di alta stagione. Ma gli stessi sanno che per i problemi di stagionalità i margini di contribuzione non possono essere ridotti drasticamente per non avere poi problemi ciclici con la scarsa liquidità per finanziare le manutenzioni e la crescita della struttura stessa, quindi l’impossibilità di garantire maggiori servizi ai clienti per poi essere più competitivi. Fin qui – spiega Galante, è il famoso cane che si morde la coda. E allora la soluzione? Esattamente il contrario di quello che i nostri professori propongono. Cioè proporre l’intero territorio e non puntare solo sul mare proponendo un turismo per tutte le stagioni, che porti vantaggi a tutti comprese le strutture del litorale; la famosa “destagionalizzazione”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto