Abusivismo in calo. A Latina le violazioni sono il 17% del totale regionale

LATINA – Abusivismo in calo progressivo negli ultimi anni nel Lazio, ma nella top ten dei comuni in cui la normativa edilizia viene violata più di frequente ce ne sono diversi della provincia di Latina. Lo dice la Relazione sullo stato della abusivismo nella Regione Lazio. In totale gli abusi edilizi rilevati tra il 2004 e il 2009 nei Comuni della Regione Lazio sono stati 41.588, il 50 per cento dei quali sono ultimati e circa il 25 per cento ricadono in aree vincolate. Il 66 per cento degli abusi edilizi ricade nella Provincia di Roma (27.386 abusi rilevati), seguita da quella di Latina (7.193 abusi, pari al 17 per cento del totale). “Dal 2004 al 2009 si registra un calo progressivo del numero di abusi edilizi rilevati – è spiegato nella relazione – In particolare, tra il 2004 e il 2005 si ha una flessione media del 30,5, una situazione particolarmente evidente in Provincia di Latina”. Top nella classifica, Terracina (1.340 abusi nello stesso periodo pluriennale di riferimento), Latina (1.106), , Fondi (662), Ardea (657), Nettuno (591).

 

La relazione è stata redatta dall’area Vigilanza urbanistico-edilizia e lotta all’abusivismo della direzione regionale territorio e urbanistica della Regione Lazio in collaborazione con Cresme ricerche Spa.

“Vogliamo promuovere la cultura della legalità e delle regole per uno sviluppo ordinato e armonioso del nostro territorio, con strumenti di pianificazione territoriali e urbanistici adeguati alla complessità e alle dinamicità della nostra Regione”, ha detto la presidente della Regione Lazio Renata Polverini.

 

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto